Se viviamo con un animale domestico la nostra consapevolezza riguardo il suo benessere deve essere elevata, poiché dalle nostre azioni dipende la sua salute. In merito a cosa dare da mangiare ai nostri animali è bene informarsi sulla nutrizione più adeguata, per permettergli di vivere bene e prevenire alcune malattie, ma anche somministrare il cibo più adeguato per fare fronte a patologie o condizioni virali già in atto. Anche gli animali, come noi esseri umani, sono soggetti ad ammalarsi.

Alimentazione umida o secca?

Tenere con sé un animale significa offrirgli il migliore stile di vita e la più completa alimentazione possibile. La scelta di base da fare è se alimentare il nostro amico a quattro zampe con cibo casalingo preparato da noi, umido, oppure acquistare le crocchette; queste ultime sono un preparato concentrato di vari ingredienti che poi viene essiccato e che va somministrato agli animali sempre accompagnato da una ciotola d’acqua o di latte,  poiché il cibo secco se consumato abitualmente può provocare costipazione all’intestino.

I cibi umidi vietati

Se sia meglio l’umido casalingo o il cibo secco acquistato nei vari punti vendita che si occupano di prodotti per gli animali è una domanda alla quale molti non sanno dare una risposta precisa: in effetti il cuore della questione è se il cibo casalingo fa male al all’animale che vive con noi oppure no. In teoria il cibo casalingo è più salutare ma solo se è curato e adeguato all’animale stesso. Ovvero se scegliamo di cucinare per il nostro animale dobbiamo attenerci a delle regole ben precise perché ci sono alimenti e cibi assolutamente vietati per loro. C’è da sottolineare comunque che la scelta rimane ampia.

No agli avanzi di cucina

Gli animali hanno bisogno soprattutto di proteine e carboidrati, non vanno somministrati assolutamente grassi e prodotti eccessivamente salati o ricchi di sodio. In effetti il cibo casalingo non fa male all’animale ma solo se seguiamo le regole già citate. Dobbiamo mettere a punto una dieta equilibrata composta da alimenti che possono portare benefici alla sua salute. Per questo bisogna ricordare che non si può far seguire all’animale di casa una dieta basata solo su alimenti destinati al consumo umano: sono vietati soprattutto gli avanzi, perché ricchi di spezie, sale, e grassi che per gli animali sono autentico veleno.

Ottimo il mix tra umido e secco, ideale per i cani

Se decidiamo di alimentare il nostro animale con cibo umido casalingo è utile farsi preparare un piano alimentare dal veterinario, poiché dando da mangiare a caso si rischia di scatenare qualche carenza alimentare. In effetti non si può dire che le crocchette facciano male però forse il consiglio migliore che viene anche dagli esperti è alternare, ovvero somministrare cibo umido cucinato in casa ma all’occorrenza per spuntini o per cena e per momenti particolari di emergenza dare anche delle crocchette di buona qualità. Il piano mirato sarebbe, soprattutto per il cane, mantenere una porzione di crocchette al giorno e i successivi pasti sostituirli con cibo casalingo. Per attuare un’alimentazione mista è necessario acquistare prodotti di alta qualità presso marchi di alto profilo come ad esempio Dogbauer. Un dettaglio importante è di non cambiare di continuo la marca delle crocchette.

Attenzione alle patologie del fegato nel cane

Il pasto ideale per il cane deve essere composto da proteine di origine animale e da buone fonti di carboidrati come ad esempio i cereali; se il cane è in sovrappeso è importante diminuire la quantità di cibo casalingo e anche di crocchette. Per la sua buona salute è assolutamente necessario dare sempre da bere molta acqua. I pasti per il nostro cane devono essere curati, perché molte razze hanno una spiccata tendenza a patologie dell’intestino e del fegato. I cibi ideali umidi casalinghi per il cane di media taglia sono il riso, la carne magra, il pollo, il pesce magro senza spine, i cereali e anche molte verdure.  Per il cane sono indicate le patate, le carote, i piselli, mentre la frutta ideale è la mela che pulisce i denti e favorisce la digestione. Assolutamente no ad agrumi, banane, e frutti rossi.

Alimentazione animali: come scegliere tra cibo casalingo e cibo industriale? ultima modifica: 2019-03-23T17:34:39+01:00 da Esperto Pinscher