La diarrea nel cane è malessere diffuso. Ci sono diversi modi per trattare questo disturbo, anzi a tal proposito ti consigliamo di dare uno sguardo su florentero.it. Ma prima di ogni altra cosa è sull’alimentazione che devi intervenire.

Il digiuno

Partiamo col dire che quando il cane ha la diarrea, il veterinario consiglia come prima cosa di fargli osservare qualche ora di digiuno. In questo modo l’intestino si libera. Solo in seconda battuta, avrai la possibilità di preparare al tuo amico a quattro zampe qualche pasto leggero e morbido. Devi dargli infatti la possibilità di lenire l’infiammazione, di liberarsi dai gas accumulati e di vedere placarsi i movimenti peristatici ovvero quelli del condotto digerente.

La dieta morbida

A questo punto per guarire dalla diarrea si passa alla dieta morbida (consigliata anche in caso di gastrite, vomito, virus intestinale o qualunque disturbo dell’apparato digerente). Il veterinario in tal senso suggerisce un piano alimentare che possa essere composto di cibi facili da digerire. Si tratta di prescrivere al nostro amico a quattro zampe una dieta completa, on cui non machi nulla ma che non mandi sotto stress o sotto sforzo il suo apparato digerente. Pensa che certi tipi di piani alimentari vengono prescritti anche in caso di intervento chirurgico.

Se ti stai domandando quali siano le peculiarità di questa dieta morbida o leggera per il nostro cane, di seguito ti indichiamo qualche esempio da prendere in considerazione se ti ritrovi nella condizione di dover trattare un cagnolino con diarrea.

Cibi poveri di grassi

Per prima cosa la dieta deve essere a basso contenuto di grassi. Si chiama leggera proprio in quanto priva di sostanze che irritano lo stomaco. Non devono esserci ingredienti o condimenti che provocano bruciore, che possono essere motivo di allergie o intolleranze. Qualunque cosa cucini non deve essere oleata, va bollita o al massimo grigliata.

Ricorsa di non mancare mai cibi proteici di origine animale, come pesce e carne. Tutto rigorosamente cotto e mai crudo. Il cane inoltre deve bere molta acqua per scongiurare il pericolo di disidratazione. Anche se bevendo il cane può vomitare, ci vuole pazienza e continuare a farlo bere (anche usando la siringa se si rifiuta di bere) perché questo lo farà riprendere nel giro di poco tempo.

Quali ingredienti e in quante proporzioni

L’alimentazione di un cane che deve guarire o è appena guarito dalla diarrea prevede specifici ingredienti e porzioni ben mirate. Questo perché l’intestino sta attraversando un momento molto delicato, per cui bisogna evitare qualunque cosa possa aumentare l’infiammazione e compromettere la salute del cane.

Per ciò che concerne gli ingredienti, di solito si consiglia al cane in fase di guarigione tacchino, pollo, pesce bianco e coniglio come carni. Per verdura e frutta va bene qualunque cosa sia leggero da digerire come zucca, patate, mele o carote. Anche il riso può essere somministrato. Se il cane fatica a vere prepara dei brodi di carne o di verdure fatti in casa, così da agevolare l’assunzione di acqua. Sono perfetti per il cane anche gli yogurt che come nell’uomo servono a regolarizzare la flora batterica (assicurati ovviamente che il tuo cane non sia allergico al latte o intollerante).

Per ciò che concerne invece le dosi o le razioni giornaliere, la dieta leggera comporta piccole quantità per agevolare il recupero dell’apparato digerente. Suddivisi le porzioni nell’arco della giornata, in pratica il cane deve mangiare poco e spesso. Ovviamente soppesare bene le sue necessità e il suo modo di rispondere alla dieta è importante. Cerca di far nutrire il cane almeno quattro volte al giorno, ma se rifiuta il cibo non forzarlo, avrà sicuramente senso di nausea e inappetenza dovuti dallo scombussolamento intestinale.

Cosa deve mangiare il cane quando ha la diarrea? ultima modifica: 2022-02-23T08:26:00+01:00 da Esperto Pinscher