Il pinscher nano per stare bene ha bisogno di un’alimentazione adeguata, che deve essere scelta con cura dal padrone. La dieta è importantissima per permettere al cane di vivere a lungo e in buona salute, i prodotti nutritivi e i mangimi devono essere sempre di ottima qualità.

Per scegliere il cibo migliore per i cani di questa razza è importante tenere in considerazione il fatto che il cane non è carnivoro al 100%, ma allo stesso tempo non è nemmeno onnivoro, quindi ci sono alimenti assolutamente vietati che non vanno mai dati al cane.

Alimenti di qualità ma non troppo vari

 Il cane può digerire le proteine vegetali, assimilare grassi e amido ma il suo fabbisogno di vitamine e di sali minerali è assolutamente diverso da quello degli esseri umani, questo non va dimenticato.

Per far sì che il cane stia sempre bene il consiglio principale degli esperti è di non variare troppo la dieta con prodotti,  mangimi, e ricette differenti; i cambiamenti troppo frequenti possono portare squilibri alla flora intestinale dell’animale.

L’acqua: importantissima per il suo benessere

Uno dei componenti principali importantissimi nell’alimentazione quotidiana del pinscher nano è l’acqua. Al cane bisogna sempre lasciare una ciotola di acqua fresca e pulita, che oltretutto va cambiata anche più volte al giorno a seconda della necessità. 

L’acqua è importantissima per il cane così come per tutti gli altri esseri viventi, poiché idrata i tessuti, aiuta i nutrienti a circolare nell’organismo, e trasporta l’ossigeno alle cellule oltre a favorire la digestione e l’assorbimento dell’alimentazione.

Per assolvere a tutti i bisogni del proprio pinscher con prodotti e accessori utili è possibile informarsi su Pharafarmaciapet.it.

Cucina casalinga o alimenti pronti?

La scelta per nutrire in modo adeguato il pinscher comprende varie possibilità; ad esempio cucinare e preparare i pasti per il cane in casa, oppure comprare i mangimi pronti.

La cucina casalinga è la via più complessa e più impegnativa perché bisogna studiare un menu settimanale che possa fornire al cane tutti i nutrienti di cui ha bisogno. Nutrienti che vanno dosati nella maniera esatta e che rendono difficile da trovare un equilibrio perfetto con il cibo casalingo.

Ecco perché solitamente è preferibile affidarsi ai mangimi pronti, proprio perché sono già miscelati e calibrati.

Un pinscher nano deve mangiare una media di due pasti nella giornata, ovvero: una colazione leggera e una cena ricca e nutriente. La carne deve essere l’alimento principale del pasto, le carni preferenziali da alternare sono: coniglio pollo, tacchino, e manzo.

Nel caso di alimentazione casalinga la carne deve essere rigorosamente ben cotta per evitare i rischi di infestazioni parassitarie.

Mangimi di qualità

Il cibo va ridotto in piccoli pezzi, sminuzzato se cucinato in casa, vanno scartate le ossa che non vanno mai date al cane perché possono provocare danni gravissimi al suo intestino. 

Va eliminata anche la pelle del pollo che è troppo grassa; le parti più gradite al cane sono il cuore e il fegato che se preparati in casa vanno miscelati al riso.

Se scegliamo invece di alimentare il nostro cane con i prodotti pronti e con i mangimi in commercio è bene informarsi sulle varie marche per scegliere la migliore e la più adatta alle esigenze dell’animale; il mangime va scelto anche in base all’età, al peso e lo stato di salute del nostro piccolo pinscher.

L’alimentazione adeguata per il pinscher nano ultima modifica: 2019-04-15T20:57:45+02:00 da Esperto Pinscher